La nuova Linea Guida sulla gestione dei Disturbi Specifici dell’Apprendimento (DSA)

Condividi su:

Fin dai suoi esordi attorno agli anni 1960, il campo dei Disturbi Specifici di Apprendimento (DSA) ha avuto una continua evoluzione, nel tentativo di una progressiva messa a fuoco dei suoi caratteri distintivi. In particolare, va osservato come i sistemi diagnostici poggiano sia su criteri di inclusione sia su criteri di esclusione. In questo secondo caso, vengono di norma esplicitati i motivi che possono portare ad una prestazione deficitaria in lettura (scrittura o calcolo) ma che non possono però essere interpretati in termini di disturbi specifici dell’apprendimento, quali ad esempio una inadeguata istruzione o la presenza di altre patologie con effetti potenziali sugli apprendimenti (quali, ad esempio, ipoacusie o disturbi della vista, ecc.)

Questa è la premessa nella Linea Guida sulla gestione dei Disturbi Specifici dell’Apprendimento che ha pubblicato l’ISS – Istituto Superiore di Sanità il 20 gennaio di quest’anno con importanti aggiornamenti rispetto la precedente versione che risale a dieci anni fa.

La Linea Guida è strutturata in tre parti:

  • la prima focalizzata sulla metodologia, le fonti e le  raccomandazioni cliniche
  • nella seconda parte per ogni quesito clinico viene presentata l’analisi della letteratura e lo sviluppo delle raccomandazioni cliniche e di ricerca
  • la terza parte è dedicata alle Appendici

Di seguito alcuni esempi di quesiti clinici riportati:

  • Quali sono gli indici predittivi per l’identificazione precoce di bambini a rischio di
    disturbo specifico dell’apprendimento?
  • In bambini/ragazzi in età scolare, quali sono i criteri e le procedure diagnostiche per
    accertare il Disturbo di Comprensione del testo?
  • Quali competenze matematiche e quali processi cognitivi devono risultare deficitari per
    porre diagnosi e per descrivere il profilo funzionale in bambini e ragazzi in età scolare
    con disturbo specifico del calcolo? (difficoltà nel ragionamento matematico e nella
    soluzione dei problemi, rappresentazione di quantità, memoria di lavoro)

I NOSTRI CORSI ABA RICONOSCIUTI DA ASSOTABA E ABAIT

MODULO 1 DEL CORSO ABA IN COLLABORAZIONE CON ERICKSON – DAL 22 AL 30 GIUGNO 2022

Condividi su:

CORSO ONLINE PER TECNICO ABA IN COLLABORAZIONE CON ERICKSON – MODULO 1 DAL 22 AL 30 GIUGNO 2022

MODULO 1 DEL CORSO ABA A POTENZA – 4 AL 7 LUGLIO 2022

Condividi su:

CORSO PER TECNICO ABA – MODULO 1 A POTENZA DAL 4 AL 7 LUGLIO 2022

MODULO 1 DEL CORSO ABA A ROMA – 18 AL 21 LUGLIO 2022

Condividi su:

CORSO PER TECNICO ABA – MODULO 1 A ROMA DAL 18 AL 21 LUGLIO 2022